lunedì 15 luglio 2013

wintergirls

centinaia e centinaia e centinaia e centinaia di ragazze strane che urlano con le dita. le mie sorelle pazienti, che mi aspettano sempre. scorro le nostre confessioni e imprecazioni e preghiere, la disperazione ci divora lentamente un pezzo sanguinante alla volta.

Nessun commento:

Posta un commento

se non avete niente di carino da dire, tacete. grazie.