mercoledì 30 dicembre 2015

Lithium

Oggi è stata una giornata di merda (strano).
Mi sento come se la mia felicità dipendesse dalle altre persone, anzi da delle specifiche persone.
Maschero l'amore dietro l'odio, mando a fanculo chi mi ama e inseguo chi di me ne farebbe a meno.
Continuo ad odiarmi così tanto, troppo. Non credo di essere mai stata così male con me stessa prima d'ora. Scappo dal passato, dalle persone, dai ricordi per poi lasciare che mi annientino passo dopo passo. Non affronto le cose, le evito, ma quando inevitabilmente devo confrontarmici ne esco a pezzi.
Sono alla disperata ricerca di qualcuno in grado di ricompormi ma la verità la so bene. La verità è che solo io posso farlo, ma io sono troppo debole, troppo stanca, troppo distrutta. Prima stavo male ma avevo voglia di stare bene ed era questo a salvarmi. Adesso subisco passivamente i giorni, chi mi ama, chi mi odia, il mondo e me stessa. Tutto ciò mi fa sentire ancora di più un fallimento e una delusione, l'odio che provo nei miei confronti aumenta e mi sento risucchiata in un abisso oscuro, al quale sempre di più sento di appartenere.
Sono a mio agio nello stare male, nella tristezza, e allo stesso tempo non ne posso più di sentirmi così.
Non ho la forza di chiudere con il passato e con chi mi ha fatto e continua a farmi del male (disturbi alimentari compresi), sento che toccherò davvero il fondo stavolta.
Più scappo, più l'oscurità mi risucchia.
Mi sento come se non avessi più aria.
Ho bisogno di essere salvata e ho bisogno che a salvarmi sia io, non starò mai davvero bene altrimenti.


Prima o poi, stasera però me ne vado a letto con i crampi allo stomaco.


martedì 29 dicembre 2015

Pasticche e speranze


Sono appena tornata dal supermercato e ho comprato delle pasticche per il metabolismo. Non credo molto in queste cose e se non le avessi già provate non avrei mai buttato via soldi così, Il fatto è che due anni fa le avevo comprate così, per disperazione... era il periodo delle abbuffate ed ero sempre gonfia, non riuscivo a smettere di abbuffarmi, almeno due giorni o tre a settimana. Pensavo che con quelle pasticche avrei limitato un po' i danni in quei giorni. Funzionavano, erano un po' come una purga, però naturale, e non ero più gonfia. Solo che poi ne sono diventata quasi dipendente, le prendevo anche quando non mangiavo quasi niente e questo ha portato a diarree quotidiane, che ci terrei ad evitare stavolta. 
Le ho comprate di nuovo perchè non costano molto (7 euro) e tendo a gonfiarmi molto più facilmente adesso, vorrei mi aiutassero riguardo a quello. Poi se funzionassero anche nel loro scopo vero e proprio, cioè aiutare a dimagrire, ben venga!




Stamattina sono stata dalla psicologa, ci ho litigato, come sempre e sono ancora più convinta che sia una perdita di tempo. Spero di poter smettere di andarci. Adesso metto un po' di musica e riordino la camera, poi dopo non so se guardare qualche serie tv o rifarmi il colore ai capelli.
Qualsiasi cosa pur di evitare il cibo!
D'ora in poi pubblicherò i d.a. qui
Un bacio!




lunedì 28 dicembre 2015

Si riparte da qui?

Hey, sono sempre io.
Ho ripreso il blog, non importa se non lo segue più nessuno. Ho bisogno di scrivere, di sfogarmi, di raccogliere pensieri ed emozioni. Certo, mi farebbe piacere vedere che qualcuno che ancor ami segue c'è, ma alla fine lo faccio per me stessa.
Prima vi aggiorno un po' su quello che è successo.
Dunque, adesso sono in quarta liceo scientifico, scuola che odio ma che sono costretta a fare (ormai) e si tira avanti. Sono diventata vegana, un po' perchè ho sempre voluto esserlo e mi sento un sacco bene con me stessa per questo, un po' perchè speravo così di migliorare sul piano dca e un po' perchè niente grassi animali = meno grassi in generale. Ad agosto ho conosciuto una ragazza, L., e mi sono innamorata di lei (credo...), siamo state insieme fino al 24 Novembre, poi mi sono resa conto non andava più. Insomma, lei non mi stimolava, non mi dava quello che cercavo e quello che ho avuto con un'altra persona, persona alla quale penso sempre...
Adesso sono seguita da un nutrizionista che più o meno è riuscito a togliermi la paura dei carboidrati (più che altro delle patate, su pasta e pane continuo a non essere tranquilla) e dalla psicologa che sta tirando fuori la mia parte peggiore che io tengo nascosta da troppo tempo, ma su questo vorrei fare un post a parte.
Per quanto riguarda il peso, beh ero riuscita a tornare a 53 kg in tipo due settimane ma sono andata 5 giorni in Irlanda e giù con il cibo spazzatura che non sono riuscita ad evitare perchè sono una cogliona. Poi è arrivato il Natale.
Insomma, a parte il fatto che sono gonfia come una mongolfiera, sicuramente non sono più 53 kg e mi manca il coraggio per pesarmi.
La voglia di dimagrire non riesco a togliermela. Ormai sono quasi 3 anni che sto così e se ci penso mi viene da piangere e mi faccio sempre più schifo. La parte di me malata prova pena e disgusto per me, in tutto questo tempo non ho fatto altro che dimagrire ed ingrassare, senza mai ottenere un peso soddisfacente; la parte di me che vuole guarire prova solo un sacco di tristezza e voglia di uscirne, ma chissà come, questa parte non vince mai.
Ed ecco che sono punto e a capo.
Da ieri ho ricominciato a restringere, proverò anche a muovermi di più, anche se con questo freddo non ho molta voglia di andare a camminare.

Come è andato il vostro Natale? Come state?

venerdì 25 dicembre 2015

Buon Natale

Post velocissimo solo per farvi gli auguri.
Per me sarà un Natale un po' particolare ma racconterò tutto poi, con calma.
Spero ci sia ancora qualcuno qua, ho bisogno di non sentirmi più così sola.

Godetevi queste feste, un bacio enorme a tutte.