domenica 6 marzo 2016

Parliamo un po'...

Hey... sono un po' sparita, ma solo dal blog (purtroppo, magari fossi sparita davvero).
Le cose non vanno bene. Con il cibo ho alti e bassi, proprio ieri sera mi sono abbuffata per colpa della fame chimica, i giorni che mangio poco sono comunque la maggior parte ma ieri mattina ho pianto davanti allo specchio, sono così grassa che andrei in giro dentro al sacco della spazzatura.
A scuola mi impegno e forse un po' sono migliorata ma mi mette addosso un sacco di ansia e non vedo l'ora finisca. E poi c'è il problema ragazze. La mia ex, L, è ancora innamorata persa di me e io non so se posso darle quello di cui ha bisogno. Sono convinta che lei non sia davvero innamorata di me, penso piuttosto che abbia bisogno di me. Alla fine siamo state insieme poco più di 3 mesi e io ho fatto la stronza per tutto il tempo. Non siamo mai neanche andate a letto insieme. Le ho sempre sbattuto in faccia tutti i suoi difetti e le cose che non mi andavano bene. Lei ha sempre subito i miei comportamenti peggiori, però io ho una specie di lista immaginaria, cose che una persona deve avere per farmi innamorare. Lei non ne ha neanche una, eppure sono stata io a cercarla la prima volta e a provarci con lei. Me ne sarei dovuta andare a inizio settembre, quando sapevo che non era quella per me. Ma poi il 5 è morto suo padre e come facevo a lasciarla?
Così sono passati un paio di mesi, fino a che a novembre non le ho detto che non riuscivo più a stare con lei. E poi era tornata I, la ragazza che da tre anni mi rovina la vita, illudendomi che potremo avere un futuro insieme, prima o poi. A capodanno sono stata con L, abbiamo bevuto, fumato e, anche se eravamo sole a casa, con me mezza nuda nel letto, non ha voluto fare niente di niente.
Da allora le cose si trascinano avanti così: ogni tanto vado a casa sua, nelle giornate in cui sta peggio, ci mettiamo a letto a guardare un film e ogni tanto scappa qualche bacio.
Lei non è cambiata e non posso provare a stare di nuovo con lei.
Nel frattempo ho conosciuto una ragazza di terni, V, ci siamo viste due settimane fa per la prima volta e mi sono sentita felice con lei. Ha praticamente tutto quello che voglio. Tra una settimana la vedo di nuovo e vediamo con andrà.
Ieri erano 6 mesi dalla morte del padre di L, siamo andate al cimitero insieme e poi l'ho portata sul mare a vedere il tramonto. Al momento in cui dovevo andare via non mi voleva lasciare. Non so, forse voleva un bacio, ma gliene ho dato uno sulla guancia e sono uscita.
V sta sviluppando un odio profondo per L e vi giuro che quasi non la sopporto più.
E per rifinire il tutto, due giorni fa, ho parlato un po' con  I fuori scuola e mi ha chiesto "Ma io ti sono passata, no?". Non ho risposto e in quel momento è arrivata mia madre.


Non so più dove sbattere la testa, so che è solo colpa mia ma non so come migliorare le cose.


Il mio umore peggiora sempre di più e ho solo voglia di digiunare per mesi. Stamattina mi sento malissimo, sia per il troppo cibo di ieri, sia per la stanchezza.
Vorrei solo un po' di tregua....

1 commento:

  1. Ciao Emily, cavolo che situazione complicata! Sarò stronza, ma penso che L. ti tiene legata con la storia di suo padre, tu ti sei comportata benissimo con lei però non può tenerti legata con la compassione, non ha un pò di dignità? I. invece mi dà l'impressione di goderci a tenerti sulla corda (magari mi sbaglio eh), è un pò come quei ragazzi stronzi che sanno che in tante gli muoiono dietro e le illudono per sentirsi grandi.
    Io fossi in te approfondirei con V. e le darei una chance, d'altronde è normale che si scocci per L.
    Se riesci a risolvere questi casini secondo me poi ti metti in carreggiata anche con l'alimentazione :)
    Un beso cara, ti lascio il link del mio blog:
    http://taglia42beauty.blogspot.it/

    RispondiElimina

se non avete niente di carino da dire, tacete. grazie.